LUDOVICO FOSSÀ

Profilo

1988 - NOW

Oggi

Dal mese di marzo del 1988 opero come professionista lavorando, sia per grandi Agenzie Pubblicitarie che per piccoli Studi Grafici, con la medesima cura e l'inalterata passione che oggi ancora, inossidabile, mi sostiene.

1980 - 1987

Scuola Professionale

La mia scuola professionale è stata l'attività d'assistente, dal 1980 fino al 1987, presso lo studio di un professionista dalle straordinarie qualità tecniche, creative e umane. Un periodo che ricordo con sottile commozione.

1955 - 1979

I primi anni

Nasco a Vicenza nel 1955, ma mi trasferisco a Milano all'età di sei anni. Passo gran parte della mia infanzia davanti a un foglio di carta e con le matite in mano. Una grande e positiva influenza mi è stata trasmessa da mio padre pittore. Pittura e Musica sono state lo sfondo costante dei miei primi anni di vita e dell’adolescenza.

All'età di 14 anni la Fotografia decise di rapirmi e io non opposi resistenza. Cominciai quasi subito a fotografare oggetti. Mi divertivo soprattutto a riprendere ciò che si può comunemente trovare in una casa e a cui non si fa più molto caso: tazzine da caffè, libri, penne, bottiglie e bicchieri. Lo Still Life, o meglio: ciò che solo dopo qualche anno avrei scoperto chiamarsi Still Life, fu subito il genere che mi attrasse maggiormente.

Tra i miei interessi, tuttavia, oltre alla musica - costante e immancabile compagna della mia vita - vi erano anche le materie scientifiche e i miei studi ne furono condizionati: Liceo Scientifico e Facoltà di Chimica all'Università per accorgermi, a metà degli anni settanta, d'aver commesso un banale errore di valutazione poiché non è tanto la Chimica che stimola i miei interessi, quanto la Fisica e la Matematica.

Abbandonati quindi gli studi universitari, decisi di trasformare la mia passione per la Fotografia in un mestiere. Fisica e Matematica sono oggi il mio hobby; le mie letture, quando il tempo me lo permette, sono orientate verso quegli argomenti.